Cucccioli, TTouch, parto e molto ancora uno sguardo sul lavoro dell'allevatore

IL cucciolo dalla vita prenatale fino alla giovane età

La scelta del cucciolo di razza dovrebbe essere sempre ben ponderata sia per quanto riguarda la razza che l' allevatore.

Un compagno entrerà a far parte della nostra vita e dovremo sceglierlo e crescerlo nel miglior modo possibile, sia per lui che per noi

Scegliere un cucciolo è una scelta di vita
Ponderata bene la scelta della razza di cane "ideale" dovremo contattare alcuni allevatori e farvi visita per poter visionare gli adulti ed avere maggiori informazioni sia sulla salute che sulla crescita dei cuccioli che nasceranno o presenti.


Un suggerimento sugli allevatori
Un allevatore di cani serio non potrà avere disponibilità sempre, tutto l’anno di cuccioli, se vi chiedesse di aspettare la nascita di cucciolate in previsione, sarebbe segno buono:

"un buon allevatore non “trova” un cucciolo perché il cliente ha fretta!

Il parto della fattrice
Perché una fattrice arrivi al parto nelle migliori condizioni verrà alimentata con cura;

io prediligo alimenti freschi e nello specifico BARF Diet

Deve fare un buon esercizio fisico inteso come movimento libero all'aperto, che diminuirà spontaneamente con l'aumentare dei giorni di gestazione, a causa del maggior peso e fatica.

Il movimento viene sostituito o/e integrato da sessioni di t-touch ogni giorno o ogni due.

Questo dipende anche dal carattere del cane, non tutte hanno piacere ad essere “toccate ogni giorno” (le mie gradiscono molto ogni giorno, anzi chiedono!)

"Eccoci alla nascita!

Io assisto tutte le femmine che partoriscono. Aiutandole con il TTouch.

La nascita dei cuccioli
Preferisco non stare loro troppo addosso e, dopo che il primo cucciolo è nato, se tutto procede bene, entro nella stanza ogni 15 minuti circa.

Alla nascita del secondo cucciolo cerco di toccare sia questo cucciolo che il precedente, magari solo le piccole orecchie e i piedini (o meglio zampe), una leggera marcia di noè sulla schiena e tocchi leggerissimi sul dorso;

sempre che la mamma non abbia fastidio di questo, è molto soggettivo.

La cagna continua a prendere tocchi un po' ovunque, orecchie e addome in particolar modo.

Poi i cuccioli sono tutti nati ed i primi giorni preferisco non disturbare troppo, se non continuare tocchi sulla mamma che deve essere rilassata e riposata visto che tutto dipende da lei!

Dipende da lei se i cuccioli mangiano, sporcano...

Rare volte se un cucciolo è più lento o in difficoltà  a mangiare tento qualche tocco sulla bocca.


E' ormai abbastanza diffuso presso seri allevamenti, utilizzare programmi, che anche io faccio, di stimolazione neurologica che sono stati elaborati dai programmi militari US, con l'intento di produrre migliori cani da lavoro, più collaborativi e addestrabili, se non addirittura più sicuri di se' stessi.


Tecniche personalizzate di TTouch

Io eseguo '5 esercizi', ma personalizzati:

  1.  Testa su, coda giù
  2.  T-tocchi sotto i piedi e fra i polpastrelli con il cotton-fioc
  3.  Testa giù, coda su
  4.  A pancia in su (con l'aggiunta di procioni o leopardi nebulosi se non anche strusciamenti sulle labbra
  5. Panno freddo

Questo programma dovrebbe anche aumentare le difese immunitarie e aumentare la soglia 
 del livello dello stress, nel cane adulto.

Dalla terza settimana, quando il cucciolo sente e vede abbastanza, gli stimoli crescono, si aggiungono e cambiano di giorno in giorno.

Si accende lo stereo, si mettono giochi di vari colori e forme: palline lisce, da tennis, che rimbalzano molto, gialle, rosse, verdi, blu; animaletti, di plastica, di peluche, che suonano, in vari modi....

Quando sono più grandi metto quadri ai muri che non vi erano, creo scalette riciclando oggetti di casa; utilizzo bottiglie vuote, di plastica robusta, dove introduco una modica quantità di crocchettine, perché sviluppino una maniera per mangiarle svuotando la bottiglia.

Quando hanno fatto la vaccinazione, tempo permettendo, vengono portati a conoscere l' esterno, tutti insieme, dove il più temerario sprona il più timido a procedere....

Fino a che non andranno nelle nuove case, i cuccioli, non vengono mai separati, definitivamente, dalla mamma, per nessuna ragione.

 La presenza della mamma stabilisce equilibrio, armonia, sicurezza..

L'alimentazione dei cuccioli
Sono anche contraria agli allattamenti artificiali, sono a pro degli aiuti per l'alimentazione ed il sostenimento psicologico delle madri con sessioni di TTouch quotidiane.

Integrazione di vitamine (frutta e verdura frullata ma anche integratori multi-vitaminici), aumento di latticini (yogurt – ricotta) e microrganismi effettivi ® (ricchi di lieviti e fermenti)

Tecniche e metodiche per i processi di socializzazione
Nella socializzazione sono incluse lunghe passeggiate nella valle retrostante l'allevamento composte da cuccioli, cuccioloni ed adulti.

Una delle ultime volte nel bosco un cucciolo si è "sperso" e lo sentivamo piangere (io lo vedevo anche) allora tutti sono accorsi ad aiutarlo e fra spinte ed indicazioni di direzione in pochi secondi è tornato.

Un plus per chi abita in città
La fortuna vuole che alla nostra casa/allevamento si arrivi tramite una strada provinciale asfaltata dove passano molte macchine, camion, motori, biciclette e che ci consente di far acquisire anche questa fondamentale conoscenza ai cuccioli.

Prima di partire per la nuova casa vengono tagliate le unghie, cosa alla quale sono già abituati dall'età di 15/20 gg circa altrimenti sgraffierebbero le mammelle della mamma durante le poppate.

I cuccioli vengono abituati al guinzaglio
Solitamente ogni cucciolo, quando nasce, viene contraddistinto con un collarino colorato che li abitua contemporaneamente a qualcosa intorno al collo.

Verso i 45 gg viene agganciato il guinzaglio e lasciato strusciare in terra

Socializzazione con umani di tutte le fasce di età e di genere differente
Nella vita trascorsa con noi i cuccioli hanno la possibilità di conoscere bambini, adulti, uomini e donne con voci diverse e da loro approcciati correttamente con il nostro aiuto.

Creiamo l'abitudine alle crocchette
Abituiamo il cucciolo a mangiare anche crocchette cosicché, se i nuovi proprietari decideranno per questa opzione, non sia un cambiamento drastico per lui.

Tra allevatore e cuccioli si stabilisce un legame che dura per sempre
Purtroppo non si capisce generalmente che, chi fa questo lavoro con il cuore, non si stacca totalmente da queste creaturine che ha fatto nascere e crescere ma mantiene un legame...

..reciproco direi, visto che tutti i cuccioli che tornano a farmi visita, siano passati 20 gg o 20 mesi, riconoscono la mia voce ed il posto dove sono nati.