PRIMA BASE
MAI ARRENDERSI
#VIVALAVITASEMPRE

APERTI GLI OCHHI DA POCO...COCCOLE!





Sembra quasi incredibile scrivere una storia su questo piccolo essere combattente, una guerriera protetta dall’alto e da tutti i lati della vita, sembra quasi incredibile raccontare tutto, ha del miracolo e della voglia di vivere a tutti i costi.
….la storia nasce quando decido di accoppiare  Ginevra (American Staffordshire Terrier femmina), cagna di punta nelle expo del mio allevamento con il maschio della stessa razza , Topdog ENCI 2016…….belli entrambi e con un solido carattere, sani e…..via parto direzione Tarquinia dove lui abita!
Il viaggio è lungo e un amico mi fa compagnia conversando in vivavoce durante il tragitto.
E’ la prima volta che Ginevra viene accoppiata e l’idea non le piace per niente quindi decidiamo di effettuare una monta  artificiale presso il veterinario per non stressare troppo l’animale (anche se io non amo farlo, il lungo viaggio mi persuade e convince che sia la scelta giusta).
L’attesa dei 60 giorni circa di gravidanza passa serenamente a casa dei proprietari di Ginevra, coccolata, integrata da vitamine, coccole,  attenzioni….come sempre a dormire nel lettone!!!
Dopo quasi 60 gg la temperatura e l’atteggiamento mi fanno credere che siamo vicini al parto……ma non riusciamo a sbloccarci….andiamo dal veterinario di corsa e….eccoli lì 3 piccoli cuccioli vengono dati alla luce.
2 SETTIMANE...GRATTINI

Torniamo a casa e sistemo tutti sotto la lampada rossa, nella cassa parto con la pedana riscaldata.
Ginevra non è ben sveglia ma la vedo molto materna e attenta ai suoi cuccioli.
Dormiamo insieme in cassa parto ed il giorno dopo vado al lavoro, visto che tutto è tranquillo.
Durante la giornata seguente io ed i miei figli ci alterniamo e ci godiamo lo spettacolo, è sempre come la prima volta, ogni nascita è un dono ed una gioia.
Il secondo giorno, passata l’anestesia, Ginevra inizia a non “riconoscere” più i suoi piccoli,  e li sento piangere stranamente quando non sono con loro.
Rimango con loro su una sedia in silenzio e lascio passare il tempo in  incognito ma purtroppo mi accorgo che quando loro piangono Ginevra li punisce come non capisse cosa fare, come non riconoscendoli suoi figli….qualcosa sta andando in direzione sbagliata, due di loro non ce la fanno a superare quel trauma causa to dalla mamma, che con la sua mole ha creato un danno irreversibile e…lasciano il loro corpicino.
5 MESI, con Isabella 
Ma Prima Base no….sei non riesce più a strisciare per arrivare alla mammelle, ruota su se stessa,  ma ce la mette tutta per nutrirsi, per nutrirsi del prezioso latte .
Ginevra però non la vuole e allora decido di provare con una Border Collie che si era fatta venire il latte per istinto materno (in quel periodo c’erano altre cucciolate e Nubia è sempre stata volenterosa e orgogliosa di poter contribuire e fare la gregaria alle altre mamme).
Ginevra torna a casa e Nubia prende il suo posto.
Prima Base però mi preoccupa molto perché l’unico movimento che riesce a fare è strisciare ruotando anche dopo ormai 20 gg dalla nascita. Tutte le persone che la vedono mi demoralizzano e mi consigliano di non tenerla in vita in quelle condizioni.Mamma Nubia Border Collie si prende molta cura della piccola….è commovente il suo attaccamento buono, in natura non ci sono molti filtri e molti problemi: un esserino ha bisogno e qualcuno si mette subito  a disposizione dettato solo dall’istinto, senza interesse….
Nubia è una cagna nata e crescita qui sul poggio di Fiume, a Carigi, è sempre stata intelligentissima, buona, generosa,  obbediente ….una mattina, quando prima base ha circa 40/45 gg mentre me ne vado con il furgone, fa una cosa che non ha mai fatto in 8 anni:  salta fuori rincorrendo il furgone e viene investita. Se ne va senza accorgersene.
Un dolore immenso e….e Prima Base è di nuovo orfana.
In casa ci rimbocchiamo tutti le maniche, Prima Base ce la passiamo fra di noi, la coccoliamo, la massaggiamo, la nutriamo, la aiutiamo a sviluppare le sue potenzialità….ormai riesce a stare in piedi, ma ancora non ce la fa a camminare e rimanere in piedi.
I miglioramenti sono lenti, ci sono ma non fanno sperare che possa avere una vita come altri cani, non posso sperare che avrà una famiglia, che camminerà e sarà forte….non c’è niente che faccia sperare tanto…ma io sono una sognatrice.
Gioco con i piedi
Piano piano Prima Base migliora, la vitamina B la aiuta a riassorbire l’ematoma…le connessioni neuronali  aumentano, lei inizia fare piccole corsettine anche se cade e si rialza….
Finchè, una mattina, insieme ad Isabella  che torna dagli orti di Casa Ilaria, dove si reca per annaffiare…….passano da casa Laura e Don Maurizio.
Io sono a lavoro e loro vedono la piccola AmStaff disabile ma piena di vita, lei che fa le feste a tutti, lei che non si è arresa a niente e a nessuna disavventura…..ed è colpo di fulmine! Sembra un miracolo, credo proprio che lo sia…
Non posso descrivere il sentimento di sorpresa e felicità che ho provato quando ho udito la frase che più o meno diceva quello che segue: “Simila ma noi potremmo adottare la cucciola disabile come nostra mascotte per Casa Ilaria? E’ così dolce e combattiva….per il nostro centro per disabili avere un cucciolo che sarà un cane adulto, disabile è un segno del destino…”
PRIMA BASE E DON MAURIZIO

NO, ASOLUTAMENTE. I SOGNI SI AVVERANO ED I MIRACOLI SI COMPIONO.
Basta usare il cuore.
E quindi Prima Base (nome scelto in riferimento al film Rain Man)cresce qui con noi in attesa di trasferirsi dai migliori vicini di casa che avrei mai potuto sognare e questa estate ha passato qualche mattinata e qualche serata agli orti bio, alle cene, insieme ai ragazzi e nelle feste tutti insieme.
Che la vita ti sorrida piccola, tu non smettere mai di muoverti ed avere voglia di migliorare che ancora dobbiamo finire la crescita e il raffinamento dei movimenti.
Prima base...buoni i piedi!

PS: vorrei ringraziare tutti ma in particolare gli amici di Tarquinia che non hanno preso un centesimo da questa monta (maschio Top Dog) “andata male” ma che hanno sperato con me e per me nel meglio per tutti.
Infondo i soldi non sono tutto, nella vita ed in amore vince sempre chi ama di più.
Grazie infinite a tutti.
Buona vita 
Isabella e Prima base....

[vi presento i nuovi proprietari e le loro attività....hanno anche 1 ettaro di orto biologico e un progetto grandioso.... http://www.casailaria.it/ ]



Frequentemente, nel camminare attraverso la nostra paura, scopriamo che la forza della nostra paura non era in sintonia con la realtà.
Le situazioni, le attività e gli individui che ci spaventano rimangono statici.
La loro intensità relativa non cambia.
La paura, d'altra parte, si auto alimenta.
È quando hai paura e immagini tutto ciò che potresti sbagliare che l'energia che sta alla base della tua paura cresce.
Un piccolo sfarfallio di ansia può facilmente svilupparsi in un terrore che si manifesta fisicamente e alla fine paralizza l'avvio.
Anche se spesso, camminando per quella paura, scopriamo che la forza della nostra paura non è in sintonia con la realtà.
E impariamo che fare ciò che ci spaventa può portare a grandi benedizioni.
Di fronte alla trepidazione aiuterà accettare che pochi scenari spaventosi diverranno mai i disastri negativi che a volte immaginiamo nelle nostre menti.

.....è un pomeriggio caldo, la strada è chiusa, gli ormoni viaggiano liberi nella mente, il caldo torrido anniebbia i pensieri, gli impegni sono tanti e sto andando in direzione del cuore ma la mente....la mente non ci abbandona mai, mi perdo......ma tutta la strada fatta, le esperienze, gli amici che mi aspettano diradano tutto quello che mi rende così debole.....




Sebbene la paura sia letteralmente un dono evolutivo inteso ad affinare i tuoi sensi e ad energizzarti durante i momenti di grande stress, può comunque diventare una barriera che impedisce di soddisfare le tue potenzialità, causando la perdita di esperienze gratificanti e mutevoli della vita. Durante il periodo prima di affrontare la tua paura, potrebbe essere necessario affrontare una barrage di pensieri e di emozioni negativi. Camminare attraverso di essa, se la tua paura è parlare in pubblico, partecipare ad un'attività che ti renda nervosa, o affermarsi quando le probabilità sono contro di te, può essere altrettanto difficile. Ma una volta che sei emerso indeciso dall'altro lato, che tu lo farai, probabilmente chiederai perché hai assunto il peggio in primo luogo. Mentre trascorri tempo a preoccuparsi di ciò che può succedere, è bene sapere che la tua paura probabilmente non accadrà affatto. Può sembrare che un grande peso sia stato sollevato dalle spalle e probabilmente sentirete un senso di orgoglio appassionato. Passeggiare per la tua paura può significare prendere rischi e richiedere sia la pratica che la pazienza. Dal momento che è impegnativo agire quando sei aggrappato alla paura, è importante avviare da piccoli i bambini.Ogni passo che prendi nella paura ti rafforzerà e ti aiuterà a affrontare i timori futuri con equilibrio, coraggio e fiducia. Troverete anche che quando si è disposti a guardare la tua paura in faccia, l'universo vi offrirà sempre una qualche forma di aiuto o sostegno. Quando vedi le altezze di realizzazione e di evoluzione personale che puoi raggiungere quando passi attraverso le tue paure, la tua fede in te crescerà, permettendo che il tuo prossimo passo sia più facile.
PS: RICORDA PUò DARSI CHE LA TUA PAURA SIA LI' PROPRIO PER SCASSARTI E CONDURTI DOVE HAI TIMORE DI ANDARE.
LA FELICITà è UNA SCELTA
SEMPRE
NAMASKAR SIMILA SULEKHA
RACCOLTA FONDI PER LEO, OGNI CONTRUBUTO SARA' GRADITO E APPREZZATO INFINITAMENTE
INFO SIMILA 392.4964722
Francesca (mamma Leonardo) 348.7633714

POSSIBILITA' DI DARE UN CONTRIBUTO SU POSTEPAY O SU PAYPAL
K9 Colline Pisane ASD - Camugliano e Tutankhamon ha aggiunto una foto e un video.
2 ore fa
RACCOLTA FONDI PER LEO ED IL SUO DIABETIC ALERT DOG.
Oscar è tornato da Leonardo a Firenze, nella sua casa, due bambini ed una mamma per fronteggiare la bellezza della vita e le difficoltà del diabete T1. Solo chi vi è immerso può capirne la reale verità.
Ora deve concludere l'addestramento e la famiglia deve essere seguita a domicilio.
Ogni contributo è gradito.
Per info 392.4964722 Laiatici Simila
Francesca (mamma Leonardo) 348.7633714
STIAMO PROGETTANDO IL 2° CORSO PER CANI DA ALLERTA DIABETICI APERTO A PRORIETARI CON PATOLOGIA O AI LORO FAMILIARI, GENITORI E AD ADDESTRATORI.
A PARTIRE DA SETTEMBRE/OTTOBRE PRESSO LA SEDE DI K9 Colline Pisane ASD.
COME HO SEMPRE DETTO E RIPETO C'E' BIOSOGNO DI UNA RETE DI PROFESSIONISTI CHE COPRANO IL TERRITORIO PER SUPPORTARE IL PROGETTO SU AMPIA SCALA.
VOGLIO DIVULGARE, LASCIARE QUELLO CHE CONOSCO (QUEL POCO O TANTO) A CHI POSSO.
PER FAR Sì CHE PIù PERSONE, PIù FAMIGLIE, PIù BAMBINI ABBIANO LA POSSIBILITA' DI SCEGLIERE O TENTARE ANCHE LA STRADA DEL CANE DA ALLERTA PER DIABETICI.
La qualità della vita ha un'importanza inimmaginabile
AIUTATEMI
INFO
SIMILA 392.4964722 (se non rispondo lasciate un messaggio scritto)
4 anni fà....6 di lavoro incessante con i cani da allerta, ancora tanto da imparare, voglia di aiutare, voglia di divulgare, voglia che le persone possano vivere più serene con un 4 zampe al loro fianco....
Che cosa potrei commentare?
Questa è una bambina in età da scuola materna (4 anni) che ogni giorno viene accompagnata dal suo DAD in classe e che la attende.......
Altro...

Mi piaceVedi altre reazioni
Commenta

Commenti


Laiatici Simila ha condiviso un ricordo.
14 min
CHE EMOZIONI
DIABET T1
DIABETIC ALERT DOG
Scott Smith grateful to you.
4 anni fà
Visualizza i tuoi ricordichevron-right
 ricordi a breve termine di questa conferenza.
Lì sembrava tutto così normale.....beh vi assicuro che è tutto speciale ed incredibilmente utile.
"Il mio cuore batte forte e pompa sicuramente più sangue di 1 settimana fà".
Simila